Logo

LA SEZIONE DI CATANIA

1969

1999

2001

La Sezione di Catania è un'istituzione scientifica pubblica dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (I.N.G.V.) che svolge attività di ricerca, monitoraggio e sorveglianza nei settori della geofisica e della vulcanologia. Questa Sezione dell'I.N.G.V. nasce dalla fusione dell'Istituto Internazionale per la Vulcanologia (fondato nel 1969) e dal più recente "Sistema Poseidon", a seguito del Decreto Legislativo n. 381 del 29 Settembre del 1999 che individua nell'I.N.G.V. l'ente di riferimento per il monitoraggio e la sorveglianza sismica e vulcanica in Italia.

L’Istituto Internazionale di Vulcanologia del CNR aveva dato un importante contributo al monitoraggio dell’Etna e delle isole Eolie, favorendo lo scambio con ricercatori stranieri ed attivando un primo nucleo di sorveglianza geofisica e vulcanologica. Il "Sistema Poseidon", nato dall'intesa tra il Governo nazionale e quello regionale siciliano, aveva compiti di monitoraggio e sorveglianza sismica e vulcanica in Sicilia orientale.

Nel corso del 2000 le funzioni del "Sistema Poseidon" sono assorbite dalla Sezione di Catania dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Il servizio di monitoraggio e sorveglianza sismica e vulcanica del territorio siciliano, svolto a supporto degli organi di Protezione Civile, rientra pretanto a pieno titolo tra le attività ordinarie della Sezione di Catania.

Dopo diversi anni dalla sua nascita, l'INGV ha notevolmente accresciuto ed esteso le sue competenze scientifiche, che spaziano oggi dalla sismologia alla vulcanologia, dal geomagnetismo all'aeronomia, dalla geofisica ambientale alla oceanografia operativa e alla climatologia dinamica. In diversi di questi settori le ricerche svolte all'INGV hanno avuto un grande impatto sia a livello nazionale che su scala internazionale.

Tra gli Enti sovventori diversi dal MIUR spicca il Dipartimento della Protezione Civile nazionale, con il quale l'INGV intrattiene stretti rapporti di cooperazione. L'Istituto assicura da anni il servizio di sorveglianza sismica e vulcanica sul territorio nazionale 24 ore su 24, sia comunicando in tempo reale alla sala operativa del Dipartimento ogni evento sismico verificatosi in Italia e potenzialmente percepito dalla popolazione, sia allertando il Dipartimento su qualunque variazione significativa di attività dei vulcani Italiani.

 

Programma Triennale 2007-2009 di estensione e potenziamento dei sistemi di monitoraggio Vulcanico e Sismico della Sicilia

Nella riunione del 18/06/2003 tra l’On.le Presidente della Regione Siciliana, il V.Capo Dipartimento della Protezione Civile della PCM, il Direttore Generale dell’INGV, il Dirigente Generale del DRPC, il Coordinatore del Comitato Regionale della Protezione Civile, il Direttore della Sezione INGV di Palermo e il Dirigente dell’Ufficio di Gabinetto della Presidenza della Regione, venne concordato e stabilito di estendere il Sistema di Monitoraggio Sismico e Vulcanico (in precedenza denominato Poseidon) all’intero territorio della Regione Siciliana.
In data 18/05/2006 con propria deliberazione n. 280, la Giunta di Governo della Regione Siciliana, ha approvato definitivamente il finanziamento del Programma Triennale.

Credits | DISCLAIMER
Joomla! è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! [Valid RSS]