Logo

La sorveglianza sismica della Sicilia orientale ha l'obiettivo di conseguire una più approfondita conoscenza dell'ubicazione delle potenziali sorgenti sismiche e dei relativi tempi e modalità di rilascio dell'energia. Con questi obiettivi, si prevede di:

  • effettuare studi approfonditi della sismicità storica e strumentale;
  • utilizzare sistemi di monitoraggio strumentale (realizzati mediante la gestione di reti permanenti di sensori nonché con la periodica esecuzione di campagne di misura), atti a porre in evidenza eventuali elementi che intervengano a modificare lo stato tensionale della crosta
  • predisporre modelli numerici che rappresentino lo stato tenso-deformativo della crosta e ne illustrino la possibile evoluzione.

 

Per la sorveglianza delle aree di vulcanismo attivo della Sicilia (Etna, Arcipelago delle Isole Eolie, Canale di Sicilia), si prevede di:

  • eseguire studi approfonditi delle manifestazioni vulcaniche del passato e dei meccanismi eruttivi che ne sono all'origine;
  • utilizzare sistemi di monitoraggio strumentale (realizzati mediante la gestione di reti permanenti di sensori nonché con la periodica esecuzione di campagne di misura), atti a porre in evidenza eventuali elementi che intervengano a modificare lo stato di attività dei diversi vulcani;
  • predisporre modelli numerici interpretativi dei processi di intrusione, risalita ed eruzione dei magmi, provvedendo al loro continuo aggiornamento.

Presso la Sezione di Catania dell'I.N.G.V. si effettua un'attività di turnazione che prevede la continua presenza in sede di almeno due unità di personale, coadiuvate in caso di necessità, da personale esperto in reperibilità H24.

Le reperibilità al momento attivate sono:

  • Esperto Sismologo.
  • Esperto Vulcanologo.
  • Esperto Informatico.
  • Esperto Tecnico.
  • Aiuto Vulcanologo.
  • Riserva Turnista.

Il personale di turno in Sala Operativa ha il compito di controllare l'andamento dei principali parametri che caratterizzano l'attività nelle aree di competenza, rilevati dai sistemi di monitoraggio in continuo presenti sul territorio. Tutte le variazioni significative vengono comunicate tempestivamente agli organi competenti.

Il sistema di monitoraggio utilizzato nell'attività di turnazione risulta costituito da una rete multiparametrica costituita da differenti tipologie di sensori i quali trasmettono i dati acquisiti attraverso diversi sistemi di comunicazione (satellitare, radio, ponti a microonde, wireless). Tali segnali, opportunamente trattati sono visualizzati tramite monitor digitali e, per i segnali sismici, anche sui tradizionali sismografi a carta.

Inoltre un sistema di monitoraggio effettuato tramite telecamere permette di controllare lo stato dell'attività vulcanica del principali apparati vulcanici (Etna, Stromboli, Vulcano).

Credits | DISCLAIMER
Joomla! è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! [Valid RSS]