Logo

Etna

20100619_001_300

20100619_044045

Crolli ed esplosioni dal Cratere di Sud-Est, 19 giugno 2010

Nella mattina del 19 giugno 2010, fra le ore 06:22 e 06:52 locali (= GMT+2), si sono verificati una serie di crolli che hanno interessato l'orlo nord-occidentale del cratere a pozzo posto nel fianco orientale del cono del Cratere di Sud-Est. Tali crolli hanno prodotto degli sbuffi di cenere, che il vento ha spinto verso nord-est (vedi foto a sinistra). La telecamera termica della Montagnola ha registrato anomalie termiche fino ad oltre 180° C, indicando che parte del materiale coinvolto nei crolli fosse caldo. Nel corso di un sopralluogo al cratere a pozzo nella giornata del 18 giugno si era osservata una vivace attività fumarolica nella zona interessata dai crolli.
Gli eventi del 19 giugno hanno portato ad un significativo cambiamento nella morfologia del cratere a pozzo, che si è allargato soprattutto sul lato nord-occidentale, rimuovendo una parte del sovrastante fianco del cono del Cratere di Sud-Est.

Dalla mattina del 19 giugno 2010 non si sono osservati ulteriori eventi significativi in corrispondenza del cratere a pozzo.




La foto in alto a sinistra mostra l'emissione di cenere causata da crolli all'interno del cratere a pozzo sul basso fianco orientale del Cratere di Sud-Est visto da Trecastagni, ripresa da Boris Behncke (INGV, Sezione di Catania). In basso è riprodotto un frame ripreso dalla telecamera di Schiena dell'Asino, nello stesso istante (19 giugno 2010, ore 04:40 GMT)
   
   
Credits | DISCLAIMER
Joomla! è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! [Valid RSS]